Lazio

Lotito: “I calciatori di oggi sono attaccati ai soldi”

Lotito: “I calciatori di oggi sono attaccati ai soldi”

Una furia Lotito al sito dotsport.it.

Il mercato del calcio non è quello di una volta. I giocatori sono spesso attaccati ai contratti lunghi che firmano e non pensano più a confermarsi di anno in anno”. L’analisi di Lotito quindi prosegue: “Il mondo è cambiato. Un tempo i giocatori si accontentavano, ora chiedono sempre di più e difficilmente rinunciano a qualcosa. Questo è un problema globale. In tutte le squadre, appena si ottengono risultati, sembra che tutto sia dovuto. Nel calcio ci sono 4 categorie di giocatori: normali, buoni, ottimi e campioni.

I campioni sono quelli che riescono a esprimere le proprie qualità in qualsiasi condizione. Klose, un giocatore che ha fatto la storia del calcio mondiale, prendeva la metà di quello che guadagnano i giocatori attuali. Pensava a lavorare, non a chiedere aumenti in continuazione. Il calcio ha un problema serio, perché le nuove generazioni sono troppo attaccate al denaro”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio