Senza categoria

Vittoria in EL, Gasperini attacca sempre (e solo) l’Inter

Vittoria in EL, Gasperini attacca sempre (e solo) l’Inter

A Gasperini quell’esonero all’Inter, arrivato dopo appena 4 giornate non va proprio giù. Eppure sono passati ben 13 anni.

Ecco le sue parole dopo la vittoria dell’Europa League.

“10-12 anni fa c’era una diceria per la quale chi giocava a tre non poteva vincere. Piano piano è cambiato tutto. Negli anni ’90 il calcio olandese era uno dei pochissimi che giocava a tre, il resto è un mix di mentalità italiana anche. In Italia ricordo il Mondiale del 1982, quando un giocatore importante giocava di schiena faceva fatica e questo valeva anche per Maradona e Zico. Il mio adattamento è stato: invece di correre laterale, correvi in avanti. Poi mi hanno etichettato come allenatore che gioca uno contro uno, ma l’ho sempre fatto nella mia carriera”

E poi ancora.

“Mi dà grande soddisfazione, quello che ha fatto l’Atalanta è un titolo straordinario senza aver tantissimi debiti. Vincerlo così ha un valore diverso, non credo che oggi sono più bravo di ieri e credo che il Bologna ha vinto, il Lecce ha vinto e l’Hellas ha vinto. Il concetto di vincere allarga tanta persone, ognuno è vincente nei propri limiti”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio