InterMilan

Sacchi: “Milan dov’eri? L’Inter poteva chiudere i conti”

Arrigo Sacchi, ex allenatore del Milan, sulle pagine de La Gazzetta dello Sport ha fatto un’analisi di quella che è stata la partita di ieri. Un derby che ha visto dominare l’Inter sin dal primo minuto gioco. “Anche se nel calcio non si può mai dire l’ultima parola – scrive Sacchi -, l’Inter ha fatto un passo importante verso Istanbul. Il 2-0 nel derby contro il Milan è un segnale squillante. Vittoria meritata, quella dei nerazzurri, anche perché nel primo tempo i rossoneri non erano in campo.

La squadra di Pioli mi ha parsa davvero irriconoscibile. Ha incassato due gol, ma potevano essere molti di più e se all’intervallo si è andati sul 2-0 lo si deve molto alla generosità dell’Inter che non ha affondato i colpi come avrebbe potuto”.

Arrigo Sacchi esprime la sua opinione sul derby di Champions

“Il Milan, dopo che era stato davvero imbarazzante nel primo tempo, nella ripresa ha almeno provato a giocare e ha pure sfiorato il gol con Tonali che ha colpito il palo. Ma in generale non ha mai fatto vedere di poter ribaltare la sfida. Il fatto è che l’Inter, nell’unocontro-uno, è più forte del Milan: lo è dal punto vista tecnico e sotto il profilo dell’esperienza. Mancava Leao, è vero che si è infortunato Bennacer quasi subito, ma non sono scuse sufficienti a giustificare una simile prestazione. I rossoneri devono necessariamente puntare sul collettivo. In questo momento, dopo il primo round, l’Inter ha più di un piede in finale”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio